LE MIE TAPPE AL SALONE DEL MOBILE E AL FUORISALONE

Quest’anno sarò al Salone del Mobile per svago e non per lavoro, l’appuntamento con il Salone Internazionale del Bagno è infatti per il 2020. Quindi posso godermi in tranquillità la Design Week e oltre al Salone del Mobile dedicare una giornata anche al FuoriSalone. Per ottimizzare i tempi mi sono già informato su cosa vedere e ho programmato il mio tour.

#1 Design e luce al Salone

Un giorno non è molto per visitare il Salone del Mobile, ma farò il possibile (e farò anche le corse) per vedere i padiglioni che mi interessano di più. Tra i miei preferiti c’è il 20 dove i brand di design, come Vitra o Kartell, ogni anno creano degli allestimenti molto originali. Ormai saprete che il mondo delle luci mi appassiona quindi farò una capatina anche a EuroLuce. Inoltre, passerò a trovare mio fratello che espone al padiglione 14 con la sua azienda, Maronese ACF.

euroluce-2019
Fonte: salonemilano.it

#2 Una passeggiata nel verde di Brera

Vorrei iniziare il mio tour al FuoriSalone dal cuore verde di Brera, che per il 2019 ha scelto come tema “Design your life”, centrato sul green e sui temi del vivere sostenibile, dove non vedo l’ora di vedere RoBOTL, il supereroe dell’ecosostenibilità progettato da Giò Forma per Timberland, in piazza XXV aprile.

Robotl-milano-fuorisalone
Fonte: milanolife.it

Sempre in questa piazza ci sarà Pratofiorito, realizzato da Eataly, un prato dedicato a fiori e piante che tutela la biodiversità, con il progetto “Bee the future”. E ormai che ci sono non può mancare una passeggiata fra i giardini dell’Orto Botanico che ospiterà l’installazione “The Circular Garden” sui temi del riuso e riciclo.

pratofiorito-eataly
Fonte: cosedicasa.com

#3 Un tuffo nella Milano del Futuro

Mi piace tutto ciò che riguarda la creatività e l’innovazione, quindi il progetto “Aqua. La visione di Leonardo” sarà la mia terza tappa. In via San Marco, presso la Conca dell’Incoronata, verrà creata una struttura sotto forma di specchio d’acqua e all’estremità uno schermo permetterà di vedere Milano in un futuro immaginario. Inoltre, sotto questa struttura, all’interno del canale, sarà creata una Wunderkammer, uno spazio per vivere un’esperienza immersiva centrata sul tema dell’acqua, che si ritrova spesso nelle opere di Leonardo. Sono proprio curioso!

Aqua-milano-fuorisalone
Fonte: milano.fanpage.it

#4 Arte in centro

Una capatina in centro è d’obbligo! In piazza Duomo sarà molto visibile, data le sue dimensioni, la “Maestà Soffrente” di Gaetano Pesce alta 8 metri: un’opera che celebra i 50 anni della celebre poltrona Up evidenziando la questione della violenza sulle donne. A pochi passi, a Palazzo Reale non voglio perdermi la mostra “The art side of Kartell”, realizzata in occasione dei 70 anni di Kartell come omaggio alla ricerca e all’innovazione dell’azienda.

gaetano-pesce-maesta-soffrente-piazza-duomo
Fonte: elledecor.com

#5 Designer e artigiani in Villa Mozart

Piccola digressione: lo scorso settembre sono andato alla prima edizione di “Homo Faber” a Venezia, presso la bellissima Fondazione Giorgio Cini. Un evento interessante organizzato da Michelangelo Foundation per valorizzare i mestieri d’arte in Europa. Cosa c’entra con la Design Week di Milano? La stessa Michelangelo Foundation ha organizzato in Villa Mozart l’esposizione “Doppia Firma”: una collezione di 19 pezzi mai esposti a Milano, nati dalla collaborazione tra designer e artigiani. Tra le designer delle opere c’è anche Patricia Urquiola, una delle mie preferite in assoluto, quindi ci tengo particolarmente a visitare la mostra.

villa-mozart-doppia-firma
Fonte: doppiafirma.com

#6 La street art di Mr. Brainwash

Per concludere il mio tour al FuoriSalone, un’esperienza fuori tema! Spero di riuscire a vedere la prima mostra personale in Italia di Mr. Brainwash “Milan is beautiful”. Per chi di voi non lo conoscesse è uno degli street artist più conosciuti a livello internazionale e in questa occasione esporrà più di 100 sue opere alla Galleria Deodato Arte.

Mr-Brainwash
Fonte: 105.net

Ecco, queste sono le tappe della mia Design Week. Ci risentiamo dopo il Salone del Mobile, ma se nel frattempo avete altri suggerimenti non esitate a scrivermi.

Buon Salone a tutti!

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Ottimi i tuoi suggerimenti prenderò spunto per fare alcune tappe suggerite

    1. Spero di averti dato buoni suggerimenti! Nell’articolo di questa settimana farò un riassunto di quello che sono riuscito a vedere io!

Lascia un commento