LA CASA DEL PERSONAL TRAINER / ALESSANDRO BRAZZIT

Alessandro è un amico ed è anche il mio personal trainer. Ha una grande esperienza nel suo campo, per questo gli ho chiesto consigli su come attrezzare una home gym, argomento che avevo affrontato la scorsa settimana sul blog. Lui è sicuramente la persona giusta per aiutarci a creare una palestra in casa “su misura”.

guido e alessandro

Alessandro, raccontami di te.

Sono un preparatore atletico e un personal trainer. Come preparatore atletico ho collaborato con diverse squadre di pallacanestro, mentre come personal trainer ho lavorato per circa due anni in Australia all’Exclusively You Health and Fitness Studio a Gold Coast, città del Queensland. Poi mi sono trasferito negli Stati Uniti a Miami dove ho frequentato vari corsi di formazione per ottenere le certificazioni FMS Level 2 attraverso il Functional Movement Systems e lBPS Coach Level 1 presso Bommarito Performance Systems. Ora sono il titolare dello Studio AB Sport Performance a Porcia, in provincia di Pordenone, specializzato in sport performance, personal training e rieducazione funzionale.

alessandro-brazzit

Qual è la stanza della casa in cui trascorri più tempo?

La stanza in cui trascorro più tempo è la camera da letto, un trainer ha bisogno di un buon riposo. Anche se la cucina resta sempre il posto più affascinante ed intrigante, a mio avviso. Come trainer credo che dentro casa ci vogliano dei materiali innovativi ma anche naturali allo stesso tempo, in modo da creare un ambiente pacifico e soprattutto una tox free life dove passare il mio tempo libero.

Quali sono i colori che preferisci per i tuoi spazi?

Sinceramente per i miei spazi utilizzo molto il grigio antracite. Nella great room, credo per avere un buon equilibrio, bisogna contrastare i colori neutri delle pareti e del pavimento in seminato con del legno naturale. Riguardo all’arte ho avuto l’opportunità di comprare una foto artistica, tendente al grigio ovviamente, durante Art Basel 2018 a Miami che mi ricorda sempre quando andavo a surfare ogni mattina presto a Bondi Beach, in Australia. In camera e in bagno mi piace contrastare il bianco sempre con il grigio antracite perché lo vedo molto maschile.

brazzit-personal-trainer

Hai una home gym in casa?

Ad oggi non ho una home gym, gli spazi sono limitati vivendo in un centro cittadino. Ma è in programma prossimamente.

Quali sono gli attrezzi che non dovrebbero mai mancare in una home gym?

In una home gym generalmente la gestione dello spazio resta cruciale. Per quanto mi riguarda cercherei di creare un quadrato di 3×3 o 4×4 dove compattare il tutto. La mia proposta dell’attrezzatura che non dovrebbero mai mancare…

THE TOP 7

Squat Rack Sorinex, con opzione personalizzata (le rifiniture sono da sballo)

Bilanciere e Piastre Eleiko (il massimo)

Manubri, colonnina e panca regolabile PowerBlock (geniali)

TRX non può mancare legato sopra allo Squat Rack (immancabili)

Kettlebell puoi fare di tutto (funzionali)

Desmotec V-Line alla parete (il futuro)

Concept 2 rowing machine (unico attrezzo cardio)

Ovviamente per sfruttare al massimo questa tecnologia consiglio di essere seguiti anche in casa da un professionista di alto livello per massimizzare il proprio potenziale.

Hai un consiglio per chi vuole creare una home gym?

Certo, innanzitutto per poter approcciarsi ad un progetto di una home gym bisogna fare una grande distinzione se sia per un atleta professionista/agonista o per un cliente privato. Essendo uno spazio personalizzato dobbiamo creare un ambiente ad hoc che richiede una consulenza e un progetto specifico valutando fattori multidisciplinari e abitudini. Di conseguenza potete contattarmi via email alessandro@absportperformance.com per esaminare il tutto in maniera più approfondita.

AB-Sport-Performance

Lascia un commento