IL RESOCONTO DEL MIO SALONE E FUORISALONE

La scorsa settimana è stata molto intensa: tra lavoro in azienda, Salone del Mobile, FuoriSalone e una tappa nel weekend a Monza per una sponsorship non sono stato fermo un attimo.
Ma nonostante i km (in macchina e anche a piedi) e la stanchezza, devo dire che ho trovato e visto tante cose interessanti. Non sono riuscito a rispettare tutte le tappe che mi ero prefissato, ma ne ho aggiunte di nuove e in questo articolo ve le racconto.

Il tour al Salone

Tappa d’obbligo al padiglione 14 presso lo stand di Maronese ACF e foto di rito con mio fratello Edi.

maronese_acf_salone

Quest’anno Maronese ACF ha realizzato all’interno dello stand un “appartamento” total white che mi è piaciuto molto. Il mio Salone è iniziato da qui ed è proseguito poi alla ricerca di nuove ispirazioni.

maronese_acf_salone_2019
stand Maronese ACF

Impossibile elencare tutte le cose che mi hanno colpito di più, ma ho provato a selezionarne alcune. Ve le inserisco in questa galleria fotografica.

Anche a EuroLuce ho trovato spunti molto interessanti e li ho raccolti in un’altra gallery.

Il mio intenso FuoriSalone

Come da programma sono partito per il mio FuoriSalone da Brera, che ha soddisfatto pienamente le aspettative. Purtroppo, a causa di una lunga fila non sono riuscito a immergermi nel progetto “Aqua. La visione di Leonardo”, però sono riuscito a scattare qualche foto della parte esterna. Se qualcuno di voi è riuscito ad entrare nella Wunderkammer sotto l’acqua fatemi sapere com’è stato!

aqua_installazione_fuorisalone
“Aqua. La visione di Leonardo” di Marco Balich

Quindi, ho proseguito per Piazza XXV Aprile per vedere RoBOTL, il supereroe gigante dell’ecosostenibilità che è piaciuto tantissimo a mio figlio quando gli ho mandato la foto.

robotl_fuorisalone
RoBOTL di Timberland

Sempre in Piazza XXV Aprile, bellissima la location dei Caselli Daziari in stile raw scelta da Zanotta per la sua esposizione “Urban Passion”, da dove si poteva vedere il giardino temporaneo progettato per Eataly.

zanotta fuorisalone
“Urban Passion” di Zanotta
pratofiorito_fuorisalone
Pratofiorito

Ho continuato la mia passeggiata in Brera e sono entrato nella Home sweet home di Missoni: una casa, e con casa intendo dire un’abitazione completa, totalmente ricoperta da coloratissimi fili di lana.

E Villa Mozart che volevo assolutamente vedere?! Ci sono stato. L’esposizione “Doppia Firma”, realizzata dalla collaborazione tra designer e artigiani, si abbinava perfettamente all’atmosfera e all’eleganza della Villa.

villa mozart
“Doppia Firma”, Villa Mozart
doppia-firma-villa-mozart
“Doppia Firma”, Villa Mozart

Ovviamente non potevo non fermarmi in Duomo. La piazza era piena di gente, e la poltrona Up di Gaetano Pesce dominava su un bel cielo nuvoloso.

gaetano_pesce_fuorisalone
“Maestà Sofferente” di Gaetano Pesce

Tappa un po’ decentrata ma molto suggestiva, lo spazio espositivo Nonostantemarras che non era previsto, ma mi è stato suggerito da un lettore del blog e l’ho trovato bellissimo.

Una tappa extra Salone

Di ritorno dal Salone, un fuoriprogramma sul circuito di Monza: Arcom è stato sponsor del team Orange 1 alla Blancpain GT Series Endurance Cup. Secondi classificati! La settimana si è conclusa alla grande.

Blancpain-GT-Series-Endurance-Cup

E voi ci siete stati al Salone e/o al Fuorisalone? Aspetto i vostri commenti.

Lascia un commento