Il bagno moderno in marmo

bagno in marmo

Bello, elegante e senza tempo: sono i primi aggettivi che mi vengono in mente se penso al marmo. Il marmo è ritornato alla grande nell’arredamento: fino a qualche anno fa il materiale era prerogativa degli ambienti classici e di lusso, ma oggi è possibile trovare il marmo anche nei bagni moderni, in tutte le sue varianti. Esistono infatti tanti colori e tipi di marmo, anche dal punto di vista materico: oltre a quello vero, ci sono effetti marmo perfetti da inserire nella propria casa e nella stanza da bagno. Il marmo naturale è pregiato e costoso e richiede anche particolari cure e attenzioni. Grazie alla tecnologia e all’introduzione di nuovi materiali alternativi, possiamo replicare sulle superfici gli effetti del marmo e ricrearne l’eleganza, aggiungendo una grande resistenza e durevolezza.

a-casa-di-guido-marmo

#1 Marmi naturali

Il marmo è una pietra naturale, nello specifico una roccia metamorfica composta prevalentemente di carbonato di calcio. Il significato di marmo, ovvero “pietra splendente”, ne racchiude l’essenza: un materiale pregiato, caratterizzato da una speciale luminosità e utilizzato fin dall’antichità nella scultura e nell’architettura. Il marmo per eccellenza è quello bianco di Carrara: icone del design, come la lampada Arco di Castiglioni disegnata nel 1962 per Flos o il tavolo Tulip di Eero Saarinen, sono state realizzate con questo celebre marmo. Se il fondo è meno bianco e più avorio, con venature più evidenti, si parla invece di marmo Calacatta.

arco-castiglioni-marmo

ll marmo Botticino è beige con venature marroni, mentre le colorazioni del Travertino variano dal bianco al beige, attraverso sfumature di giallo e di rosso. In questo elenco, va assolutamente citato il marmo Verde Alpi, dalla forte bellezza cromatica. Ma, oltre ai più celebri marmi italiani, ci sono le varianti “straniere”, come il marmo Rosa Portogallo, molto diffuso per gli interni e in particolare per i top dei bagni. In ambito architettonico, un esempio di utilizzo del marmo che mi ha sempre affascinato è quello di Mies van der Rohe nel Padiglione Barcellona, che definisce gli ambienti, senza dividerli, con pareti in marmo Verde Alpi, marmo Verde Antico di Grecia, Onice di Atlas e Travertino.

padiglione-barcellona-marmo

Il marmo naturale è utilizzato nei bagni moderni, in tutte le tonalità, come rivestimento a tutta parete, nella zona lavabo o nell’ambiente doccia. Se lo abbinate a sanitari e mobili sospesi dal design minimal e alla rubinetteria nera o metallizzata l’ambiente diventa elegante e di tendenza. Potete anche scegliere una vasca da bagno in marmo oppure un lavandino in marmo, magari in appoggio sul top in legno, per dare un aspetto molto materico e attuale al vostro bagno.

bagni-in-marmo-di-lusso

#2 Marmi tecnici e marmi tecnici al quarzo

I marmi tecnici sono composti di granuli, polvere di marmo, cementi e resine poliesteri al 5-8% con una prevalenza di carbonato di calcio; i marmi tecnici al quarzo sono formati da una miscela di quarzo con una percentuale massima al 5% di resine acriliche. I primi hanno caratteristiche simili ai marmi naturali, quindi necessitano di una costante manutenzione, mentre i marmi tecnici al quarzo sono più innovativi e particolarmente resistenti alle abrasioni, all’attacco di vari agenti chimici e agli sbalzi termici. Nei bagni moderni questi effetti marmo vengono particolarmente usati per top e lavabi, ma anche nel rivestimento degli arredi.

rivestimento-bagno-effetto-marmo

mobili-bagno-marmo

#3 Gres porcellanato effetto marmo

Il gres è una ceramica compatta e non porosa che riproduce perfettamente le venature del marmo. Resistente a urti, graffi, macchie e acqua, il gres porcellanato effetto marmo può essere utilizzato ovunque in un bagno moderno, sotto forma di piastrelle o lastre di varie dimensioni: dai pavimenti alle pareti, dal top del mobile al piatto doccia, fino al rivestimento della porta!

bagni-in-marmo-moderni

porta-effetto-marmo

#3 Laminato effetto marmo

Nel settore dell’arredamento, i laminati sono usati come rivestimento decorativo di pannelli lignei. Quando si sente parlare di laminato, si pensa subito a un materiale che rischia di rovinarsi e di certo non viene in mente di utilizzarlo in un ambiente come il bagno. Ma per questo tipo di impiego esiste lo stratificato HPL, ovvero l’High Pressure Laminate, che dal punto di vista tecnico è resistente, igienico e impermeabile e dal punto di vista estetico è versatile e di vari spessori. Nei bagni moderni si utilizza soprattutto per realizzare top con lavabi integrati e creare superfici continue, ma potete rivestire con i pannelli in HPL anche l’ambiente doccia e coordinare le finiture con quelle dell’arredobagno.

tob-bagno-in-marmo

#4 Melaminico effetto marmo

Il materiale sicuramente più economico, ma comunque resistente all’umidità, alle macchie e ai graffi è il melaminico, composto da pannelli nobilitati di truciolare rivestiti di resine melaminiche. I rivestimenti in melaminico di ultima generazione imitano altri materiali, legno e marmo compresi, e da poco vengono utilizzati anche negli elementi d’arredo del bagno.

A ognuno di questi materiali corrisponde ovviamente una fascia di prezzo, dai marmi naturali costosi ai melaminici più accessibili. Indipendentemente dal materiale che sceglierete, sto già selezionando dei progetti di bagno in marmo, o effetto marmo, che mi piacciono molto e che vi mostrerò in un prossimo articolo: bagni in marmo bianco, nero, bianco e nero, rosa, verde, bianco e verde, grigio…
Come vi ripeto spesso, non rinunciate mai a priori quando qualcosa vi piace, ma approfondite e chiedete perché la soluzione giusta per voi sicuramente c’è. Quest’anno al Salone del Mobile di Milano, Lago ha presentato XGlass, una finitura innovativa che trasferisce i pattern marmorei sul vetro.

È proprio il caso di dire che le vie del marmo sono infinite.

tavolo-moderno-effetto-marmo

Lascia un commento