7 modi di essere una cucina moderna

Oltre all’ambiente bagno, la cucina è l’altra stanza della casa di cui mi interessa molto l’arredamento. La mia soluzione preferita, che ho scelto anche per casa mia, è l’open space con il living, ma in questo articolo Sara Donzelli, della redazione di Arredamento.it, ci dà 7 consigli per arredare più tipologie di cucina moderna, tutti con esempi fotografici. Se state arredando o ristrutturando casa, questo articolo vi sarà molto utile. Grazie, Sara.

SARA DONZELLI, REDAZIONE DI ARREDAMENTO.IT

Flessibile e funzionale, componibile e modulare, materica e sensoriale, pulita e lineare, tecnologica e stilosa, la cucina moderna è straricca di contenuti e caleidoscopico è il suo aspetto finale. Impossibile dunque darne un’unica definizione mostrando una sola fotografia istituzionale della cucina moderna, ma senza ombra di dubbio possiamo definire i suoi caratteri distintivi che impareremo a conoscere grazie a 7 importanti consigli d’arredo.

Una cucina piccola? Sceglila moderna 

La grande libertà compositiva che offrono le cucine moderne permette di arredare anche il più piccolo angolo cottura. Le maggiori aziende produttrici si sono concentrare su strategie d’arredo salvaspazio poiché la domanda impone cucine piccole e funzionali, moderne e sartoriali. Non è affatto raro infatti dover studiare un progetto d’arredo per una cucina in versione mini, in cui tutta l’operatività è concentrata in pochi metri quadrati. Le cucine moderne in questo ci vengono in aiuto con le loro linee semplici ed essenziali, con i loro volumi contenitivi dallo sviluppo verticale.
Ce ne mostra un esempio Veneta Cucine, in foto, con la cucina Lounge della collezione Essence. Parola d’ordine: maggiore capienza grazie allo zoccolo alto solo 8 cm.

veneta cucine lounge
Fonte: venetacucine.com

Se il living è open space arredalo con una cucina moderna

La cucina moderna è anche integrata, fluida e conviviale, nel senso che si presta a soluzioni d’arredo open, in cui convivono living, dining e kitchen. Gli elementi della cucina, cambiando forma e volume, si trasformano in madie e vetrinette, librerie e pareti attrezzate per l’ambiente giorno, in tavoli da pranzo e sedie, il tutto rigorosamente coordinato nello stile.
Arredare soggiorno e cucina come un unico ambiente è reso semplice dalle collezioni d’arredo più attuali, come Everyday Living di Scavolini, in foto il Sistema Parete Fluida, un sistema modulare che permette di espandere la cucina all’interno del living.

scavolini sistema parete fluida
Fonte: scavolini.com

Materiali e colori di tendenza per la cucina moderna

No ai colori vivaci, sì a superfici materiche e naturali. Le tendenze più attuali per la cucina moderna vedono la sperimentazione di nuove finiture e di innovazioni tecnologiche accanto a sorprendenti materiali naturali, in primis il legno con le sue venature a vista, con le sue superfici più graffiate e vintage. Lo vediamo nella nuova cucina Way Materia di Snaidero realizzata in rovere e ceramica.

snaidero way materia
Fonte: snaidero.it

Avvenire e passato si fondono tra industrial style e gusto country chic, in uno stile ibrido, definito “modernico”. Proviene dal passato l’uso del marmo più pregiato, oggi interpretato dal gres porcellanato effetto marmo utilizzato per i top delle cucine, dal mondo professionale arriva invece il metallo, rivisitato dai nuovi effetti lucenti dati alla ceramica, ritorna poi il vetro a svelare il contenuto di colonne e pensili.

Tra i colori spopola il grigio che sconfina nelle tonalità più tenebrose del carbone o vira verso nuance più soft e chiare che si contaminano di marrone. Addio alle cucine monocromatiche, ok invece agli accostamenti audaci di laccato e legno, pietra e metallo, vetro e ceramica.
Di ciò ce ne dà un assaggio Valcucine con il nuovo progetto Genius Loci, di cui vediamo la variante in vetro opaco mocaccino con cassetto in rame.

valcucine genius loci
Fonte: valcucine.com
valcucine genius loci vetro opaco
Fonte: valcucine.com

Cucina bianca, un must intramontabile

Se siete dei perenni indecisi sappiate che per voi il bianco è il colore più adatto. Una cucina moderna bianca è così versatile da entrare in ambienti piccoli come pure in grandi spazi open. Luminosa anche se opaca, una cucina bianca è moderna quando è priva di decori, quando mostra superfici lisce e lineari, prive di maniglie.

Se il total white è per voi sinonimo di asettico ed ospedaliero, spalancate le porte ad azzeccati mix di finiture e materiali. Il legno laccato bianco o il laminato lucido o opaco, ma anche il candido e lucente vetro retrolaccato sono “top” se accostati al legno di rovere, che dona all’ambiente naturalità e freschezza. In foto il nuovo sistema progettuale Maxima 2.2. di Cesar nella versione con penisola in vetro acidato cenere e colonne in laccato seta bianco, piano snack in rovere Cereal e top in marmo bianco di Carrara.

cesar maxima 2.2
Fonte: cesar.it

L’isola è versatile nella cucina moderna

Importata dagli Stati Uniti, la cucina ad isola è da anni un emblema dello stile moderno tra i fornelli. Aperta verso il living, permette di vivere lo spazio con massima naturalezza regalando maggiore superficie d’appoggio e di lavoro ed implementando il volume contenitivo della cucina.
Versatile e personalizzabile, può essere utilizzata come informale piano snack e/o come base di lavoro su cui compaiono lavello e fuochi coronati da estetiche cappe a isola.
Giovane, accogliente e poliedrica necessita però dei dovuti spazi per essere pratica e funzionale.
È un’ottima soluzione d’arredo in un ampio open space, da vagliarne invece l’acquisto quando la cucina è separata dal soggiorno, in questo caso meglio optare per una configurazione a penisola.
In foto mostriamo Soho, il progetto di Doimo Cucine in Fenix NTN®e acciaio dallo stile industriale.

doimo cucine soho
Fonte: doimocucine.it

Gli elettrodomestici della cucina moderna

Alte prestazioni e bassi consumi, in una parola: massima efficienza energetica. Gli elettrodomestici della cucina moderna sono macchine di ultima generazione, intelligenti ed intuitive, che facilitano e velocizzano il lavoro dell’uomo mostrandosi comunque sempre al top dell’estetica.
Capacità ed optional sono rubati alle migliori cucine professionali, sempre più in voga sono i blocchi cottura freestanding come pure i piani di lavoro smart ed intelligenti.
Gli elettrodomestici sono dotati di wi-fi integrato e comunicano con l’utente grazie a semplici comandi touch e applicazioni dedicate, ma anche tra di loro.
Attuale è anche il sistema 2 in 1 della cappa integrata al piano, come quella di Franke Mythos 2-gether, in foto, ideale nelle cucine con isola e penisola.

franke cappa integrata piano
Fonte: franke.com

Il ruolo dell’illuminazione nella cucina moderna

Per lavorare tra i fornelli è indispensabile una corretta e puntuale illuminazione sia essa naturale che artificiale. Se su quella naturale le grandi aziende produttrici di cucine possono ben poco, grandi soluzioni d’arredo sono state ricercate per la luce artificiale.
L’illuminazione a Led ha contribuito a creare progetti integrati, in cui le lampade illuminano senza farsi vedere e possono essere modulate nel colore e nell’intensità. Non solo la cappa si accende di luce, ma anche pensili e vetrinette sono dotati di punti luce integrati, continui o puntuali, che oltre ad essere fondamentali per una corretta riuscita del menù, arredano in modo discreto e seducente.
L’illuminazione è poi amplificata dai materiali dei mobili, come il vetro, il metallo e le superfici in laccato lucido. Moderno ed evoluto è il progetto di Ernestomeda Inside System in foto, un sistema di contenitori e cabine dal forte impatto visivo tutto da personalizzare, in cui materiali e luci hanno il loro ruolo da protagonisti.

ernestomeda inside system
Fonte: ernestomeda.com

Lascia un commento